Spedire un CD al prof

è un controsenso visto che tutti usiamo l’e-mail. I file pesano molto? Usa i servizi disponibili:

  • Alice Giga Mail e Libero Jumbo Mail permettono di inviare a chi desideri una mail con il link da cui sarà possibile il download del tuo file (fino a 2 Gb)
  • WordPress permette di creare gratis un blog su cui fare l’upload di file (fino a 70 Mb per file per complessivi 3 Gb): poi puoi inviare a chi vuoi una mail con il link da cui fare il download
  • Google Docs è la soluzione per condividere file (upload fino a 100 Mb per file) e poi modificarli da parte di più utenti
  • DivShare permette non solo il download ma anche l’apertura on-line: ma il servizio gratuito fa apparire fastidiosi pop-up e quindi lo sconsiglio.

Per motivi vari non puoi usare e-mail e devi proprio spedirmi un CD con i tuoi pesantissimi file? In tal caso segui queste semplici regole:

  • nel CD inserisci un file .txt con l’elenco dei file presenti e la descrizione del loro contenuto. Ricordati di aggiungere il tuo nome e il tuo indirizzo di e-mail o, in assenza di e-mail, il tuo n. di cellulare (altrimenti come faccio a dirti che ho ricevuto il tutto?)
  • con un pennarello scrivi sul CD il tuo nome e cognome, e-mail (o n. di cellulare)
  • spedisci per posta normale, NON per corriere o per raccomandata
  • usa una busta a bolle (la vendono negli uffici postali)
  • scrivi sulla busta in alto a sinistra il tuo nome e indirizzo, in basso a destra l’indirizzo
  • chiudi la busta con del nastro adesivo.

Dove devi spedirmi il CD? Dove abito:

Corrado de Francesco
fraz. Clou 32
11020 La Magdeleine (AO)

Regole ovvie? Non direi a giudicare dai plichi che ho ricevuto da studenti universitari nelle ultime settimane: sembravano preparati da semianalfabeti. Regole utili? Sì, specie quando invierai qualcosa di serio (il tuo CV, un preventivo, un lavoro, ecc.) e sarà vitale per te non finire nel cestino. La busta è la prima cosa che vedranno di te e su quella base ti giudicheranno.

9 commenti

  1. Salve a tutti,

    Dap ha ragione sull’abolizione del cartaceo ma alcune cose (ad esempio oggetti come cartucce) non possono essere virtualizzati ahimè…

    Comprendo il fatto del ritiro in posta come scocciatura, devo dissentire sulla leggenda metropolitana della posta persa.

    Quand’è stata inaugurata la prioritaria un manager inviò diversi inviti per una riunione usando il nuovo servizio e molti andarono persi.

    Io come venditore eBay ho effettuato più di 225 transazioni e alcune prioritarie sono andate perse per sempre, solo una mi è tornata indietro dopo 6 mesi… ed erano indirizzi scritti a computer e stampati, al fine di evitare ogni equivoco legato alla scrittura manuale.

    Il servizio della Prioritaria è discreto ma per documenti legali (per dirne una) serve la raccomandata con ricevuta di ritorno; oppure alcuni hanno una casella postale e ritirano la posta una volta a settimana, le soluzioni sono diverse.

    Per fortuna sono stati pochi casi, ma dover risarcire i clienti non è mai piacevole, tutto qui.

    Buona continuazione a tutti, Marco

  2. basta posta cartacea x spedire FILE!

    un mio carissimo amico mi ha consigliato PANDO. (www.pando.com)
    si invia una mail normalissima con allegato il proprio file (anche delle dimenzioni di un giga), trasformato nel formato di pando e ridotto a dimenzioni esageratamente piccole (max 2 mega).
    il destinatario deve solo scaricare il file, usando ovviamente pando. download ultra-veloce.

    just try!

    saluti da oslo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...