Trasferire tutto su un nuovo Mac

è un gioco da ragazzi facile anche per chi ragazzo non lo è più da un pezzo. Nelle Utility c’è Assistente migrazione con cui trasferisci sul nuovo Mac tutto quello che avevi sul vecchio. TUTTO vuol dire davvero tutto, impostazioni e password incluse. Per farlo puoi collegare i due Mac usando una rete o un cavo Fire Wire.

Ho iniziato la procedura tramite la rete wireless che ho a casa ma l’altra sera c’era temporale e così ho subito un paio di interruzioni. A quel punto ho optato per la migrazione tramite cavo Fire Wire (che però non avevo). S..t!

Bene ieri mattina di buon’ora siamo andati ad Aosta a cercare il cavetto in questione: nel paio di centri dove siamo capitati non c’era. Il fatto è che ad Aosta, anzi in tutta la Valle d’Aosta non esiste un rivenditore Apple per i Mac. C’è da pensare. Il reseller più vicino si trova a Martigny (Svizzera) dall’altra parte delle Alpi. Dovevamo andare lì. Invece siamo finiti inutilmente ad un centro Unieuro a Ivrea dove vendevano solo iPod. A quel punto il posto più vicino era Milano: ci siamo sciroppati 200 km di autostrada per andare in via Marghera da Mondadori dove abbiamo finalmente trovato il maledetto cavetto.

Tutto bene quel che finisce bene: collegati i due Mac con il cavetto sono sceso in cucina. Due ore dopo la nuova macchina aveva tutto quello che c’era sulla vecchia. Fantastico!

Morale della storia: se hai già un Mac quando ne compri uno nuovo ricordati di comprare anche un cavo Firewire…

4 commenti

  1. Fantastica la procedura di trasferimento via Firewire ne avrò bisogno a breve.

    Ne approfitto per comunicarvi che se la scocca del vostro Macbook si crepa ed è già fuori garanzia potete NON disperarvi:
    proprio ora devo mandare in assistenza il mio Macbook che è fuori garanzia e mi verrà restituito intatto, se non nuovo, a costo Zero, per un difetto della scocca che si crepa facilmente che la Apple ha riscontrato in diversi Macbook e che è disposta a sostituire.

    Quindi se avete riscontrato lo stesso problema informatevi per la riparazione!

  2. Tolga pure il SEMBRA, Mac Os X 10.5 (Leopard) è superiore a Windows sia come struttura di base che come grafica. Permette di lavorare con un’interfaccia piacevole senza andare incontro a rallentamenti e occupando molta meno RAM.

    Un esempio: con il mio portatile Mac ho renderizzato un DVD mentre ne stavo guardando un altro (l’avevo salvato sul disco fisso): mentre Windows si sarebbe impallato il Mac mi ha fatto vedere il film senza scatti, fluido e con l’audio in sincro (cioè senza sfasature).

    Dopo anni di Windows sono passato al Mac nel post laurea e sono più che soddisfatto: il miglior acquisto della mia vita dopo la mia reflex.

    Marco

  3. a dire il vero per anni ho guardato i Mac dall’alto in basso visto che i software che usavo lì non erano disponibili. Adesso li apprezzo in quanto oggetti curati nei minimi particolari e con un sistema operativo che mi sembra superiore a Windows. A dire il vero sarebbe carino se la Apple li regalasse ai docenti vista la pubblicità che facciamo portandoli in aula e usandoli ma questa è un’altra storia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...