Mi sento in colpa

Sono un donatore di sangue ( AVIS). Stamattina ero convocato per una donazione all’ospedale di Aosta. Passando alle 7 da Antey mi sono fermato a comprare il giornale: al bar stavano guardando la TV e così ho saputo del terremoto. In ospedale il medico del centro trasfusionale mi ha fatto compilare il solito questionario per le incompatibilità. Mi è venuto in mente che fino a giovedì scorso avevo preso un antibiotico per un intervento dentistico. La dottoressa ha sorriso: “quattro giorni sono troppo pochi, meglio aspettarne dieci, torni il martedì dopo Pasqua“. Mi sento in colpa.

2 commenti

  1. Per chi non è un donatore di sangue ma vuol rendersi comunque utile in qualche modo, offrendo la propria disponibilità per svolgere volontariato nella zona colpita dal terremoto, può farlo chiamando il Dipartimento della Protezione Civile al n. 06.6801.
    O può inviare una donazione attraverso il sito http://www.mediafriends.it/home.shtml.

  2. Il sito della protezione civile offre delle indicazioni per tutti coloro che vogliono/possono offrire il proprio contributo:
    http://www.protezionecivile.it/cms/view.php?cms_pk=15389&dir_pk=187

    ho ricevuto questo messaggio che faccio girare:
    “L’Abruzzo si sta appoggiando all’Avis del Lazio. CERCANO URGENTEMENTE SANGUE RH 0 NEGATIVO. Per INFO 06 45437075 o 06 44230134 2)”Abbiamo bisogno di posti letto…chiunque avesse una struttura alberghiera o similare in Abruzzo chiamate 0854308309.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...