Pulizia commenti

Forse ti sarai accorto/a che qualche tuo commento non c’è più. Ieri ho incominciato a fare un po’ di pulizia, eliminando commenti fuori tema: andando a ritroso nel tempo, ne ho cancellati diverse decine. Non ho tenuto conto (ci mancherebbe) della paternità dei commenti cancellati: comunque, stai sicuro, non erano SOLO i tuoi commenti.

Un blog didattico serve se permette di condividere informazioni e conoscenze e se gli interventi sono in tema con il post. Io la penso così. D’altronde gli studenti che leggeranno nei prossimi mesi i post dei corsi rischiavano di trovarsi discussioni di decine di commenti che nulla hanno a che fare con il tema del post (e quindi della lezione): sono certo che al mio posto avresti fatto lo stesso.

Purtroppo, come sappiamo da tempo, noi italiani siamo alquanti restii a seguire degli standard e a osservare un minimo di disciplina, nelle code come nei blog. E quando ci dicono di stare alle regole lo prendiamo come qualcosa di personale.

Non c’è proprio niente di personale ma casomai c’è solo una mia attenzione all’utilità sociale del blog: questo blog ha finalità didattiche e i commenti sono un’occasione per socializzare informazioni e conoscenze. I commenti fuori luogo o che mirano ad esprimere solo il proprio parere sono poco utili. Li accetto senza problemi per qualche giorno ma poi li cancello. Faccio così perché mi metto nei panni di chi ascolta: spesso i commenti a ruota libera fanno passare la voglia di andare avanti con la lettura. Un po’ come capita alla radio in certe trasmissioni a costo zero in cui ogni ascoltatore spara la sua in una conversazione senza capo né coda. Io dopo un po’ cambio frequenza.

Per concludere sarebbe bello se ogni commento fosse:

  • firmato
  • in tema
  • ben scritto
  • utile.

Chi l’ha detto che un blog deve contenere solo la prima cosa che ci passa per la testa?

4 commenti

  1. Giusta osservazione quella di Flavio: servirebbe una bella classifica di commenti cancellati e mantenuti (in modo da veder la percentuale di commenti utili).

    Personalmente sul blog attuale non ho cancellato molti commenti, anche se ritengo che la volgarità e le parole buttate alla rinfusa di alcuni commentatori mi farebbero venir voglia di chiuder tutto.

    Però penso che comunque ne valga la pena di fare un po’ di pulizia: il bello si trova (spesso) dopo aver scavato tanto tempo nel brutto (i commenti indesiderati).

    Sui commenti segnalo questo post, scritto da un’agenzia di comunicazione: http://www.innovando.it/non-sempre-avere-20-anni-significa-coglione-250.html .

    Marco

  2. Quoto Flavio, credo sarebbe utile a tutti avere una visione della quantità di volte che si è andati fuori tema o non si sono rispettate le implicite regole del blog, come insegnamento e come una sorta di piccola “bacchettata” virtuale. Esserne resi consapevoli pubblicamente non può che aiutare a migliorarsi.

    Anche io, come Flavio, sopporto i commenti fuori tema e ho chiuso un occhio per un tentativo di flame, ma solo per mostrare agli altri visitatori che così non ci si deve comportare. Un monito pubblico a tutti gli utenti del mio blog. Devo dire che in genere sono disciplinati, forse è servito…

  3. Provocazione: sarebbe interessante avere una classifica degli utenti con più commenti cancellati, anche come avvertimento. Un blog non è un forum, su questo non ci piove: e anche su Internet ci sono “regole non scritte” che andrebbero comunque rispettate.

    Personalmente non amo cancellare i commenti sul mio blog, se non quelli clamorosamente spam: ma è ottimo il lavoro automaticament esvolto da Akismet o da plugin equivalenti. I commenti OT li sopporto abbastanza bene, al massimo avverto se si va troppo fuori tema o se si sfocia nel flame.

    Piuttosto mi sento di consigliare un interessante plugin per WP: si chiama Subscribe to Comments 2.1 e permette a chi lo desidera (previo click sull’apposita checkbox) di essere avvertito via mail ogni qual volta venga pubblicato un nuovo commento nel post a cui ci si è “iscritti”.
    Molto utile per seguire l’andamento dei commenti nei soli post che ci interessano, evitandoci di dover segnare da qualche parte il permalink del post per visitarlo ogni volta per controllare manualmente la presenza di nuovi interventi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...