Foto mosaici come sommari visuali

Con Acrobat è uno scherzo creare mosaici di foto. Naturalmente puoi anche usare un editor grafico. Il risultato è comunque sempre molto attraente. Guarda un po’ quanti ce ne sono su Flickr nel pool Photo Mosaics:

Flickr > Photo mosaics
Flickr > Photo mosaics

Nel tuo e-book un foto mosaico può essere non solo un elemento visuale ma anche una risorsa di navigazione: visto che Acrobat ti permette di avere su un’immagine molteplici link, perché non usare un mosaico come sommario visuale?

6 commenti

  1. Già! Quella dei mosaici come sommari visuali è una gran bella idea, magari sovrascrivendo delle diciture sulle miniature!
    Secondo me nn è per niente una soluzione piatta, sarà perchè a me nn piacciono le foto troppo ritoccate con filtri ecc…

    Se proprio si vogliono usare filtri o programmi per il fotoritocco è possibile “trattare” le foto prima di inserirle nel mosaico.

    Il problema delle dimensioni è facilmente risolvibile, basta tagliare le foto con Snagit o Photoshop, visto che le foto sono piccole nn c’è bisogno di una gran risoluzione.

    Sono iscritta a Flickr da qualche settimana ma nn avevo ancora visto questo pool!
    Intanto che ci sono vi segnalo il mio album di Flickr, sono curiosa di sapere cosa ne pensate, soprattutto perché come regalo di laurea mi è arrivata una splendida Canon EOS 400D con cui mi sto sbizzarrendo…

    Fauna tipica della Bassa Modenese...!

    A presto

  2. Io la trovo una splendida idea quella del mosaico di foto come sommario, peccato solo che le foto pesino parecchio e di conseguenza il file diventi meno portabile…ma a parte la questione spostamento del file, è sicuramente una cosa accattivante (se non scade nel “pacchiano”)…

  3. Il mosaico è carino ma la trovo piatta come soluzione creativa: persino con Snag It si può arrivare ad un risultato migliore (salvo poi altri difetti del programma che lo rendono snervante a lungo andare).

    Le foto potrebbero essere concatenate tra loro con grandezze differenti e magari unite in maniera soft tramite livelli diversi anzichè con il vecchio metodo del taglia-incolla che le piazza una dopo l’altra e stop.

    Ieri dovevo scegliere una foto come header del mio nuovo blog: con un buon filtro anche un primissimo piano può diventare qualcosa di creativo ( http://cobain86.wordpress.com ) e non piatto, qualcosa che comunichi un’emozione.

    Marco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...