Il libretto universitario

mi ha sempre fatto sorridere: ma che senso ha far scrivere a mano il voto di un esame universitario? In tutte le famiglie italiane c’è o c’è stato qualcuno (magari un cugino) che i voti se li scriveva da solo e che così poteva raccontare ai genitori allocchi fantasiose storie di improbabili successi universitari… Qualche anno fa, quando Unimore ha introdotto la verbalizzazione on-line dei voti degli esami ho pensato che ciò implicasse la morte del libretto. Macché: i libretti sono rimasti in circolazione. Era troppo astuto sostituirli con un tesserino di plastica. Così adesso ognuno può decidere di fare a modo suo:

  • presentare il libretto al docente per fargli scrivere e firmare il voto
  • scrivere il voto (senza la firma del docente)
  • lasciare il libretto a casa
  • fare una combinazione personalizzata delle tre modalità precedenti.

Vuoi contribuire nel tuo piccolo a aumentare un pochino la produttività dell’università? Evita di perdere tempo andando a cercare il docente di turno per “farti scrivere il voto sul libretto“. D’altronde la segreteria didattica, da me interpellata, è chiara sull’inutilità del libretto:

“poichè la nostra Facoltà utilizza la modalità di registrazione dei voti on-line, la Segreteria Studenti (ufficio preposto ad aggiornare e controllare le carriere degli studenti) riconosce come libretto dello studente solo quello elettronico. Molti sono ancora in possesso del libretto cartaceo e quindi possono utilizzarlo come promemoria personale degli esami sostenuti. I docenti con cui sostengono gli appelli annotati nei libretti cartacei non sono più obbligati ad apporre la propria firma sui libretti, ma solo a produrre il verbale con i voti, stamparlo, firmarlo e consegnarlo in segreteria di Facoltà. Noi inviamo il verbale in Segreteria Studenti che effettua l’aggiornamento del libretto elettronico e della carriera studente.” (e-mail di Marina Vallino, 2 giugno 2008)

Quindi, d’ora in poi, non firmerò più nessun libretto.

Ma sul tema degli esami universitari c’è tanto da dire… ( post Gli esami universitari)

21 commenti

  1. Anch’io sono del parere che:
    1) il libretto cartaceo sia una perdita di tempo e denaro.
    2) per evitare che si perdano voti, gli esami orali dovrebbero essere verbalizzati immediatamente dal Prof. in sede d’esame alla fine dell’esame stesso quando lo studente è ancora presente. Come fanno i Prof.ri De Francesco e Mazzetti. E dovrebbe comparire direttamente nel libretto, non comparire dopo 10 giorni in cui rimane in una sorta di “purgatorio”. In sede d’esame lo studente decide se accettarlo o meno. Punto. Questo è solo un meccanismo per dilatare sempre più i tempi. Se sono ad un’orale e accetto il voto che senso ha lasciarlo nella bacheca esiti/purgatorio come se ancora dovessi decidere se accettarlo o meno?La tecnologia dovrebbe servire per ottimizzare i tempi, teoricamente.

  2. a raccontarla all’estero non ci crede nessuno: siamo nel 2008 e uno studente si accorge che manca un esame del 1997? That’s Italy baby!

  3. Sono iscritta all’università dal lontanissimo 1993. Solo ieri ho avuto il primo approccio con il libretto on line sul quale, purtroppo, risulta mancante un esame sostenuto nel 1997, esame che, invece, è annotato sul libretto cartaceo. In segreteria faranno controlli sull’ormai archiviato verbale d’esame, verbale a cui sarà possibile risalire solo grazie alle annotazini presenti sul tanto bistrattato libretto cartaceo… Speriamo lo trovino!!! Anche perchè, a quanto pare, le SCRIPTA del libretto cartaceo VOLANT… e, quindi, non potrei appellarmi a nulla?!?!?!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...