Vita da gatto

un giorno di qualche mese fa ci siamo trovati un gatto fuori dalla porta. A dire il vero l’avevamo già visto in giro in paese, specie davanti al Comune. Per motivi che non sto a raccontare era stato buttato fuori di casa. Per sua fortuna è socievole e simpatico e così l’abbiamo adottato a part-time. Dorme in una cesta foderata di plaid fuori casa ma al riparo dalla neve. Qualche sera, dopo cena, scompare e torna la mattina dopo per la colazione. Verso le 7 quando apro la tenda della porta per vedere che tempo fa lui mi sente e salta fuori dalla cesta. Miagola: ha fame. E come tanta gente fa le fusa quando capisce che c’è da mangiare a gratis. Al pomeriggio, visto che la casa è esposta a sud-ovest se ne sta a ronfare sul balcone oppure, se non siamo in giro, si piazza sul cofano del Defender:

Per marzo e aprile non ha problemi: dovremo però spiegargli che alla chiusura degli impianti di Cervinia (8 maggio) e alla riapertura del cantiere che ci delizia da qualche annetto noi prenderemo il volo per altri lidi. Ma è un gatto sveglio e per l’estate troverà qualcuno più sedentario di noi cui scroccare croccantini e bustine varie. Chissà, magari potrebbe trovare un incarico stagionale come mascotte dell’impresa edile che fa i lavori qui intorno. Nero non è e quindi non dovrebbe portare sfortuna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...