Un ex-marine scrive

I love to write. Really, I need to write” conclude così Maurice Decaul al termine del suo pezzo ( Home Fires: Writing and Rewriting Iraq, New York Times blog) in cui racconta le origini della sua infatuazione per i Marine, l’esperienza in Iraq e il senso di vergogna che ha portato con sé al rientro. L’esito della vicenda fa riflettere: oggi Maurice studia a Columbia University ( slideshow)

NYT > Writing and Rewriting Iraq

Cinque anni nell’esercito sono un tempo infinito ma “everything must pass” e i cambiamenti della vita possono essere davvero radicali: “change is progress” mi sussurra la vicenda di Maurice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...