Buzz, buzz, buzz…

fastidioso ronzio che renderebbe isterico chiunque se prodotto da un insetto. Questo Buzz invece è provocato da Google che senza chiedermi nulla si è ficcato da solo nella finestra di Gmail e mi distrae con micro-notizie relative alla gente che ho in rubrica. Un ennesimo caso di information overload che si va ad aggiungere alle decine di messaggi inutili che trovo ogni giorno nella mailbox. Sempre che per questi ronzii si possa usare il termine informazione.

Qualcuno prima o poi si prenderà la briga di vedere quanto tempo un utente medio perde/guadagna (dipende dai punti di vista) usando le risorse/carabattole (dipende dai punti di vista) del web: Twitter, Facebook, blog vari, RSS, e-mail, Buzz ecc. ecc.

Cos’è questo Buzz? Leggiti Buzzing, Tweeting and Carping del bravo David Pogue. Io intanto ho trovato come eliminare il ronzio.

PS: se ben ricordo, alla realizzazione di Buzz hanno lavorato 10.000 dipendenti di Google. Però!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...