New York Times lancia The Local

Anche se il New York Times rimane uno dei principali quotidiani a livello mondiale ciò non risolve i suoi problemi di debiti crescenti e di ricavi calanti. E così si sono adattati a sbattere in prima pagina la pubblicità:

New York Times on-line > 3 marzo 2009 > Homepage
New York Times on-line > 3 marzo 2009 > Homepage

Ma un’altra strategia (complementare alla prima) consiste nel “radicarsi nel territorio” e tra la gente che di solito non legge il quotidiano. Così sono stati lanciati alcuni siti di informazioni locali chiamati appunto The Local ( pagina web). Se l’esperimento ti interessa e vuoi saperne di più ti segnalo l’articolo di Andy Newman, giornalista del NYT e blogger Hey Kids, Let’s Put on a Blog!

ew York Times > The Local > Fort Green > Hey Kids, Let's Put on a Blog
New York Times > The Local > Fort Green > Hey Kids, Let's Put on a Blog

Chi fa queste edizioni locali? La formula è semplice:

qualche giornalista del NYT + qualche stagista (intern) + lettori = The Local

Può funzionare? Forse sì: in questo modo molti lettori hanno una ribalta su cui apparire. Pensa a quante trasmissioni radiofoniche o televisive fanno lo stesso con successo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...