A 180 kmh con il telefonino

martedì scendo a Reggio Emilia e chissà quanti ca..oni vedrò comparire nello specchietto a un paio di metri dal bagagliaio. In genere gli appiccicati hanno anche una particolarità: sorpassano a velocità folle mentre telefonano. La macchina ce l’hanno lucida e costosa ma i soldi per un viva voce non li spendono. Mi verrebbe voglia di comprare un cesto di auricolari e di tirargliene uno con la fionda quando passano. L’unica è mettere il cruise control e evitare la corsia di sorpasso: a 110 kmh posso anche far finta di essere in California invece che sulla pianura padana.

Telefonare mentre si guida non è un’esclusiva italiana. Gli americani fanno di peggio. Già venti anni fa rimanevo sempre basito a vedere quanti guidavano tenendosi di fianco un bicchierone di polistirolo con un litrozzo di beverone caldo (caffè…). Oggi, oltre a bere brodazze e a mangiare schifezze unte, mentre sono al volante lavorano e quindi: telefonano, mandano sms e e-mail, usano il pc ecc. Non ci credi? Leggi “At 60 M.P.H., Office Work Is a High-Risk Job” ( articolo di Matt Richtel su New York Times, 30.09.2009). A quanto pare c’è un sacco di gente che lavora mentre guida. Il problema di questi workaholic è che ogni tanto fanno un incidente e ci scappa il morto: per fortuna negli USA ci sono tanti avvocati d’assalto e quindi “Some families of victims killed in collisions with a multitasking worker have successfully sued the driver’s employer for tens of millions of dollars.”

Per cercare di dissuadere i lettori a lavorare mentre si guida l’articolo ha un video in cui un tizio si è fatto riprendere mentre guida normalmente (ovvero stando al telefono). Ma l’elemento più dissuasivo è il giochino interattivo in cui puoi toccare con mano quanto sia difficile stare in carreggiata mentre usi il cellulare.

New York Times > Driving Game
New York Times > Driving Game

Quasi quasi martedì mattina tengo il Mac acceso con il giochino in funzione e lo metto sul lunotto posteriore così lo possono vedere anche i ca..oni che mi arrivano nel didietro. Se poi per vedere meglio finisce che mi tamponano e io vado in Paradiso (si fa per dire) vorrà dire che Bianca potrà fare causa al loro datore di lavoro e recuperare qualche milione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...