No al blocco dei concorsi

è l’obiettivo immediato dell’appello Fermiamo la mano lanciato da Guido Martinotti, Roberto Moscati e Franco Rositi. Ma il senso del loro appello va oltre:

…oggi chi lavora all’università si sente oggetto di un attacco coordinato, condotto con la tecnica del branco, come fanno i coyotes o i practors di Jurassic Park o, meno esoticamente, con le tecniche con le quali il potere mafioso ha trattato sempre i suoi nemici oppure ancora con le tecniche delle purghe staliniane.

Ho vissuto sulla mia pelle un blocco (delle assunzioni) durato due anni (2003 e 2004): non lo auguro a nessuno, meno che mai a chi, più giovane,  è da anni impegnato in università e vede il proprio futuro in fondo ad un tunnel senza fine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...